Cancellazioni, Ritardi, Overbooking

I casi di ritardi aerei, negato imbarco e cancellazioni dei voli sono regolati dal Re. Ce. n. 261/04 che prevede una serie di misure di garanzia, indennizzo e risarcimento nei confronti dei passeggeri che hanno acquistato un regolare biglietto.

La richiesta di rimborso va inoltrata alla compagnia tramite il modulo predisposto dal nostro team di legali.

Cancellazioni

Oltre al rimborso del biglietto aereo, il Regolamento europeo prevede che in caso di voli cancellati, la compagnia aerea è tenuta a fornire a titolo gratuito assistenza in loco, dunque: 

  • pasti e bevande in relazione alla dura dell’attesa;
  • due chiamate telefoniche o messaggi via fax o e-mail,
  • adeguata sistemazione in albergo (nel caso in cui si ritenga necessario un pernottamento);
  • trasferimento dall’aeroporto al luogo di sistemazione

Inoltre se il passeggero non ha ricevuto comunicazione sul volo cancellato, oppure gli sia stato comunicato in ritardo rispetto ai termini di cui all’art. 5 par. 2 lett. c) Reg. CE n. 261/04 o qualora, infine, la cancellazione dei voli non avvenga per cause eccezionali, la compagnia deve corrispondere al passeggero una compensazione pecuniaria pari a:

  • 250 € per tratte aeree pari o inferiori a 1500 km
  • 400 € per i voli intracomunitari superiori o compresi tra 1500 km e 3500 km
  • 600 € per tutte le altre tratte aeree non comprese tra le due categorie soprastanti
Ritardi

Qualora la Compagnia Aerea possa ragionevolmente prevedere che il volo sarà ritardato, rispetto all’orario di partenza previsto,

  • di due o più ore per tutte le tratte aeree pari o inferiori a 1 500 km deve assicurare al passeggero:–  pasti e bevande in congrua relazione alla durata dell’attesa;
    –  a titolo gratuito, due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o posta elettronica.
  • di tre o più ore per tutte le tratte aeree intracomunitarie superiori a 1 500 km e per tutte le altre tratte aeree comprese tra 1500e  3500km, deve;– oltre a prestare la citata assistenza
    – un indennizzo pari ad euro:
    euro 250,00 per le tratte pari od inferiori a 1500 km;
    euro 400,00 per le tratte tra i 1500 ed i 3500 km;
    euro 600,00 per le tratte superiori a 3500 km.
  • di almeno 5 ore rispetto all’orario di partenza precedentemente previsto, deve assicurare al passeggero la scelta tra:– Il Rimborso del prezzo del biglietto entro 7 giorni;
    – Un volo alternativo verso il punto di partenza iniziale;
    – Un volo alternativo verso la destinazione finale non appena possibile.
  • di almeno un giorno rispetto all’orario di partenza precedentemente previsto, deve assicurare:– la sistemazione gratuita in albergo
    – il trasporto tra l’aeroporto e il luogo di sistemazione (albergo o altro).
Overbooking

Si parla di overbooking quando una compagnia aerea accetta prenotazioni per uno stesso volo in quantità superiore rispetto ai posti disponibili sull’aeromobile.

Tale prassi è molto diffusa nel settore aereo e serve alla compagnie aeree per tutelarsi dall’eventualità di non esaurire tutti i posti disponibili, a causa di rinunce da parte di alcuni passeggeri.

In compenso, però, capita fin troppo spesso che alcuni passeggeri, giunti in aeroporto in orario e con regolare prenotazione, si vedano negato l’imbarco per esaurimento posti.

In caso di imbarco negato il passeggero ha diritto di ottenere dalla compagnia aerea il rimborso del prezzo del biglietto, una compensazione pecuniaria (da € 250 fino ad € 600) ed il risarcimento dei conseguenti danni subiti.

Nel caso in cui il volo faccia parte di un pacchetto viaggio tutto compreso, sarà possibile agire direttamente contro il tour operator responsabile dell’organizzazione del viaggio.

Smarrimento, Ritardo Consegna Bagagli

IL TUO BAGAGLIO E’ ANDATO SMARRITO?

Il bagaglio è legalmente considerato smarrito se dopo 21 giorni dall’arrivo a destinazione non ti è stato ancora riconsegnata. La compagnia aerea è sempre ritenuta responsabile ed è tenuta ad effettuare un rimborso per il bagaglio smarrito.

COSA FARE PER OTTENERE IL RISARCIMENTO

Per ottenere il risarcimento per il bagaglio smarrito è necessario prima di tutto conservare il biglietto e l’eventuale carta d’imbarco. È, altresì, importante conservare lo scontrino rilasciato al momento della registrazione del bagaglio al check in e gli eventuali scontrini per l’acquisto di abbigliamento in seguito allo smarrimento dello stesso. Bisogna ad ogni modo fare denuncia in aeroporto (rapporto irregolarità bagaglio – P.I.R.), dichiarando possibilmente anche il contenuto del bagaglio. Entro 21 giorni è necessario fare una raccomandata A/R per la richiesta di risarcimento per il bagaglio smarrito indirizzata alla compagnia aerea.

COME OTTENERE CON NOI IL RIMBORSO PER L BAGAGLIO SMARRITO

Tirimborso.it può agire legalmente per farti ottenere il risarcimento per il bagaglio smarrito secondo le norme ed i limiti stabiliti dalla Convenzione di Montréal che regola la materia e definisce l’entità massima dei rimborsi che la compagnia aerea è tenuta a versare al passeggero danneggiato.

mettiti in contatto con i nostri esperti

Contattaci

Descrivici la tua controversia per sapere se hai diritto al rimborso e/o agli indennizzi